Racconti emozionali

Le castagne

C’erano una volta due fratelli che vivevano in campagna con la loro famiglia. Il più grande, un giorno, decise di andare a raccogliere delle castagne.

Arrivato nel bosco iniziò a vedere i primi ricci contenenti questo frutto prelibato. Contò tre castagne in un riccio e dopo essersi messo i guanti per non pungersi, aprì la sua busta in tela ed iniziò a riempirla con i ricci di castagna. Alla fine del pomeriggio, prima di rientrare a casa contò di aver raccolto 200 ricci.

Appena tornato a casa invitò tutti i suoi amici per far loro assaggiare le castagne raccolte.

Prima che la serata iniziasse, chiese aiuto al fratello minore per sgusciare i ricci, aprire le castagne e metterle sul fuoco, mentre lui preparava la serata. Il fratello più piccolo in poco meno di 30 minuti preparò tutte le castagne e iniziò a cucinarle.

Quando gli amici del fratello più grande iniziarono ad arrivare, il più piccolo era seduto di fronte al camino che cuoceva sulla brace le castagne, usando una grande padella. Appena pronte, le servì agli amici che nel frattempo erano tutti arrivati. C’erano più di 20 persone sedute intorno al tavolo: le castagne terminarono in pochissimi minuti, prima di quanto il fratello maggiore avesse previsto.

– “Che cosa hai combinato con tutte le castagne che ti ho portato?!” – Esclamò arrabbiato il fratello grande verso il più piccolo.

– “Le ho preparate tutte, come mi hai chiesto!” – rispose.

– “Non è possibile!” – Esclamò il primo – “Erano oltre 600 castagne! Siamo in 20. Avrebbero dovuto esserci almeno 30 castagne per ognuno, invece sono finite subito. E io nemmeno le ho assaggiate!”

Il più piccolo ribatté spazientito: “Come fai a dire che mi hai portato 600 castagne?! Io ne ho contate meno di 200.”.

– “Non è possibile!” – replicò il fratello maggiore – “Ho aperto un riccio e c’erano ben 3 castagne!”

Il più piccolo sorrise e rispose: “Se tu avessi aperto anche gli altri 199 ricci ti saresti accorto che solo pochissimi contenevano 3 castagne; qualcuno conteneva 2 castagne; la maggior parte ne conteneva solo una; c’erano anche ricci vuoti e altri che contenevano una castagna marcia!”

Il maggiore dei due fratelli rimase a bocca aperta, riflettendo sul suo errore, cercando le parole da rivolgere ai suoi invitati delusi, per scusarsi con loro.

Morale: non fare i conti prima del tempo, non dare nulla per scontato e, quando vuoi regalare qualcosa a qualcuno, assicurati prima di poterlo fare!





Per ringraziarti della visita c'è un regalo per te. Un intero VIDEO CORSO GRATUITO per "Comprendere cosa non ti ha ancora permesso di raggiugnere la libertà finanziaria, risolverlo e raggiungere l'abbondanza". Clicca sull'immagine che trovi qui sopra, registrati, segui le istruzioni e scarica il corso completo di 21 video + gli esercizi pratici e tutti gli altri contenuti in regalo che abbiamo preparato per te. Ti aspettiamo!

About the author

Relative Posts

Leave a Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published.