Frasi Celebri

OSCAR WILDE: i suoi meravigliosi aforismi

1- Vivere è la cosa più rara al mondo. La maggior parte della gente esiste, e nulla più.

 

2- E’ un vero peccato che impariamo le lezioni della vita solo quando non ci servono più.

 

3- Le cose migliori della vita o sono illegali o immorali o fanno ingrassare.

 

4- In un tempio tutti dovrebbero essere seri, tranne colui che vi viene adorato.

 

5- E’ attraverso l’arte, e attraverso l’arte solo, che siamo in grado di realizzare la nostra perfezione

 

6- Regala la tua assenza a chi non dà valore alla tua presenza.

 

7- Il non fare nulla è la cosa più difficile del mondo, la più difficile e la più intellettuale.

 

8- Si, la forma è tutto. È il segreto della vita.

 

9- La fantasia imita. È lo spirito critico che crea.

 

10- Non ho niente da dichiarare tranne il mio genio.

 

11- Sono l’unica persona al mondo che vorrei conoscere a fondo, ma non ne vedo alcuna possibilità, al momento.

 

12- Meglio essere protagonisti della propria tragedia che spettatori della propria vita.

 

13- Volete sapere il grande dramma della mia vita? È che nella vita ho messo il mio genio, nelle mie opere solo il talento.

 

14-  Sogna come se dovessi vivere per sempre; vivi come se dovessi morire oggi.

 

15- A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio.

 

16- Perdona sempre i tuoi nemici. Nulla li fa arrabbiare di più.

 

17- Sii te stesso, tutto il resto è già stato preso.

 

18- Siamo tutti nati nel fango, ma alcuni di noi guardano alle stelle.

 

19- La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha.

 

20- Agli esami gli sciocchi fanno spesso domande a cui i saggi non sanno rispondere.

 

21- Amo molto parlare di niente. E’ l’unico argomento di cui so tutto.

 

22- La vita è troppo breve per sprecarla a realizzare i sogni degli altri.

 

23- A questo mondo vi sono solo due tragedie: una è non ottenere ciò che si vuole, l’altra è ottenerlo. Questa seconda è la peggiore, la vera tragedia.

 

24- Ho dei gusti semplicissimi, mi accontento sempre del meglio.

 

25- L’esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l’esame, poi ti spiega la lezione.

 

26- La bigamia è avere una moglie di troppo. La monogamia lo stesso.

 

27- Posso resistere a tutto tranne che alle tentazioni.

 

28- C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di sé.

 

29- Amare sé stessi è l’inizio di un idillio che dura una vita.

 

30- Ci sono persone che sanno tutto e purtroppo è tutto quello che sanno.

 

31- L’anima nasce vecchia e diventa giovane: ecco la commedia della vita. Il corpo nasce giovane e diventa vecchio: ecco la tragedia della vita.

 

32- Le domande non sono mai indiscrete. Lo sono, talvolta, le risposte.

 

33- L’unica differenza tra un flirt e l’amore eterno è che un flirt dura più a lungo.

 

34- Non ci sono libri morali o immorali. Ci sono libri scritti bene o scritti male.

 

35- La maggior parte delle persone sono altre persone. I loro pensieri sono opinioni di qualcun altro, la loro vita un’imitazione, le loro passioni una citazione.

 

36- Spesso sostengo lunghe conversazioni con me stesso e sono così intelligente che a volte non capisco nemmeno una parola di quello che dico.

 

37- Il pubblico è assai tollerante. Perdona tutto eccetto il genio.

 

38- Le donne sono fatte per essere amate, non per essere comprese.

 

39- L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero.

 

40- Un fondoschiena veramente ben fatto è l’unico legame tra Arte e Natura.

 

41- Non viaggio mai senza il mio diario. Bisogna sempre avere qualcosa di sensazionale da leggere in treno.

 

42- Se non si può godere della lettura di un libro più e più volte tanto vale non leggerlo affatto.

 

43- La verità è raramente pura e mai semplice.

 

44- Una donna è felice fino a quando riesce ad avere l’aria di essere dieci anni più giovane della figlia.

 

45- Se vuoi dire la verità alla gente, falla ridere, altrimenti ti uccideranno.

 

46- Una sigaretta è il prototipo perfetto di un perfetto piacere. E’ squisita e lascia insoddisfatti. Che cosa si può volere di più?

 

47- Gli uomini si sposano perché sono stanchi. Le donne perché sono curiose. Entrambi rimangono delusi.

 

48- Il lavoro è il rifugio di coloro che non hanno nulla di meglio da fare.

 

49- Tutto nel mondo è sesso, tranne il sesso. Il sesso è potere.

 

50- Non sono più abbastanza giovane per sapere tutto.

 

51- L’unico modo di comportarsi con una donna è fare l’amore con lei se è bella e con un’altra se è brutta.

 

52- L’unico modo per liberarsi di una tentazione è cedervi.

 

53- L’ambizione è l’ultimo rifugio del fallito.

 

54- Per un matrimonio felice in genere ci vogliono più di due persone.

 

55- I celibi dovrebbero essere tassati in modo più pesante degli uomini sposati. Non è giusto che alcuni uomini siano più felici di altri.

 

56- I libri che gli uomini chiamano immorali sono semplicemente libri che mostrano al mondo la sua vergogna.

 

57- L’unica cosa che valga la pena di fare, oggi, è l’essere moderni.

 

58- La società perdona spesso il delinquente, non perdona mai il sognatore.

 

59- La spontaneità è una posa difficilissima da tenere.

 

60- È triste. Metà del mondo non crede in Dio, e l’altra metà non crede in me.

 

61- Non c’è mai una seconda occasione per fare una buona impressione la prima volta.

 

62- I matrimoni senza amore sono orribili. Ma vi è qualcosa di peggiore di un matrimonio assolutamente senza amore. É il matrimonio in cui vi sono amore, fedeltà, devozione, ma solo da una parte: uno dei due cuori si spezzerà sicuramente.

 

63- Le follie sono le uniche cose che non si rimpiangono mai.

 

64- L’uomo che vede entrambi i lati di una questione è un uomo che non vede assolutamente nulla.

 

65- I poeti immaturi imitano; i maturi rubano.

 

66- Nei tempi antichi i libri venivano scritti da uomini di lettere e letti dal pubblico. Al giorno d’oggi i libri sono scritti dal pubblico e letti da nessuno.

 

67- Ci hanno promesso che i sogni possono diventare realtà, ma hanno dimenticato di dirci che anche gli incubi sono sogni.

 

68- Un uomo può essere felice con qualsiasi donna, purché non la ami veramente.

 

69- Il Paradiso lo preferisco per il clima, l’Inferno per la compagnia.

 

70- Ogni grande uomo oggigiorno ha i suoi discepoli, ed è sempre Giuda a scriverne la biografia.

 

71- Il poeta può sopportare tutto, tranne un errore di stampa.

 

72- Si parla tanto del bello che è nella certezza; sembra che si ignori la bellezza più sottile che c’è nel dubbio. Credere è molto monotono, il dubbio è profondamente appassionante. Stare all’erta, ecco la vita; essere cullato nella tranquillità, ecco la morte.

 

76- Quando l’uomo agisce è una marionetta. Quando descrive è un poeta. Tutto il segreto sta in questo.

 

77- Quando una persona mi piace moltissimo non ne dico mai il nome a nessuno: è come rinunciare a una parte di lei. Ho imparato ad amare il segreto: mi sembra l’unica cosa che può rendere misteriosa – o splendida – la vita moderna.

 

78- Le lodi mi rendono umile, ma quando mi insultano so di aver toccato le stelle.

 

79- Il primo dovere nella vita è quello di essere il più artificiali possibile. Quale sia il secondo, nessuno lo ha ancora scoperto.

 

80- L’amore, la bellezza, lo stile… Ho dei gusti molto semplici. Mi piace il meglio di tutto.

 

81- Un amico è qualcuno che ti conosce molto bene e, nonostante questo, continua a frequentarti.

 

82- C’è sempre qualcosa di ridicolo nei sentimenti di chi non si ama più.

 

83- A volte penso che Dio, nel creare l’uomo, abbia leggermente sopravvalutato le proprie capacità.

 

84- Chiunque può simpatizzare col dolore di un amico, ma solo un animo nobile riesce a simpatizzare col successo di un amico.

 

85- Ho spesso osservato che nelle case di persone sposate raramente lo champagne è di prima qualità.

 

86- Il dovere… è il più arido di tutti i legami tra gli uomini.

 

87- Una risata non è affatto un cattivo inizio per un’amicizia ed è di gran lunga il miglior modo per finirla.

 

88- Parole! Semplici parole! Quant’erano terribili! Quant’erano chiare, vivide, crudeli! Ad esse non si poteva sfuggire. E tuttavia quale sottile magia contenevano. Sembravano capaci di dare forma plastica a cose informi, sembravano possedere una musica loro propria, dolce come quella della viola o del flauto. Semplici parole! C’era qualcosa di altrettanto reale quanto le parole?

 

89- Ah! godetevi la giovinezza finché l’avrete. Non sprecate l’oro dei vostri giorni a ascoltare i noiosi, cercando di migliorare un fallimento inevitabile, o gettando la vostra vita agli ignoranti, agli ordinari, ai volgari. Questi sono i traguardi malsani, i falsi ideali della nostra epoca. Vivete! Vivete la vita meravigliosa che è in voi! Niente di voi vada perduto. Siate sempre alla ricerca di nuove sensazioni. Non abbiate paura di niente…

 

90- Noi donne ce la passiamo meglio degli uomini: a noi sono proibite più cose che non a loro.

 

91- L’umanità si prende troppo sul serio. E’ il peccato originale del mondo. Se l’uomo delle caverne avesse saputo ridere, la Storia avrebbe seguito un altro corso.

 

92- I vecchi credono a tutto, le persone di mezza età sospettano di tutto, i giovani sanno tutto.

 

93- Non posso fare a meno di detestare i miei genitori. Suppongo che ciò derivi dal fatto che nessuno può sopportare che altri abbiano i nostri stessi difetti.

 

94- Ci sono molte cose che butteremmo via volentieri se non temessimo che qualcun altro le raccolga.

 

95- Una rosa rossa non è egoista perché vuole essere una rosa rossa. Sarebbe terribilmente egoista se volesse che i fiori del giardino fossero tutti rossi e tutte rose.

 

96- L’uomo d’azione è l’unica persona che abbia più illusioni del sognatore.

 

97- Non dire che sei d’accordo con me. Quando la gente è d’accordo con me mi sembra sempre di essere nel torto.

 

98- Quando si è innamorati si comincia con l’ingannare sé stessi. E si finisce con l’ingannare gli altri. È questo che il mondo chiama una storia d’amore.

 

99- Si dovrebbe essere sempre innamorati. Ecco perché non bisognerebbe mai sposarsi.

 

100- La vita ci fa pagare un prezzo troppo alto per i suoi beni, e ci vende il più vile dei suoi segreti da sordido strozzino.

 

101- Il grande vantaggio del giocare con il fuoco è che non ci si scotta mai. Sono solo coloro che non sanno giocarci che si bruciano del tutto.

 

102- Le preghiere non devono mai essere esaudite: se accade, cessano di essere preghiere e diventano corrispondenza.

 

103- Un uomo che moraleggia è di solito un ipocrita, una donna che moraleggia è inevitabilmente brutta.

 

104- Solo gli ottusi sono brillanti la mattina a colazione.

 

105- Per riavere indietro la mia giovinezza farei qualsiasi cosa al mondo, tranne che fare esercizio, alzarmi presto, o essere rispettabile.

 

106- Un pessimista è qualcuno che si lamenta del rumore quando l’opportunità bussa alla porta.

 

107- Tutte le persone conoscono il prezzo delle cose ma soltanto alcune ne conoscono il vero valore.

 

108- La morte e la volgarità sono le uniche due realtà che il diciannovesimo secolo non è riuscito a spiegare.

 

109- Piangere è per le donne normali. Le donne graziose fanno shopping.

 

110- Tutti coloro che sono incapaci d’imparare si sono messi a insegnare.

 

111- La cattiva arte è molto peggiore dell’assenza d’arte.

 

112- Non esiste altro peccato che la stupidità.

 

113- Eletti sono coloro per i quali le cose belle non hanno altro significato che di pura bellezza.

 

114- Le donne ci ispirano il desiderio di creare capolavori e ci impediscono sempre di realizzarli.

 

115- I grandi avvenimenti del mondo hanno luogo nel cervello.

 

116- La coerenza è l’ultimo rifugio delle persone prive d’immaginazione.

 

117- La differenza tra letteratura e giornalismo consiste nel fatto che il giornalismo è illeggibile e che la letteratura non viene letta.

 

118- La gioventù sorride senza ragione. È una delle sue grazie maggiori.

 

119- La forza delle donne deriva da qualcosa che la psicologia non può spiegare. Gli uomini possono essere analizzati, le donne… solo adorate.

 

120- L’indifferenza è la vendetta che il mondo si prende sui mediocri.

 

121- La moda è una forma di bruttezza così intollerabile che siamo costretti a cambiarla ogni sei mesi

 

122- Ciò che non abbiamo osato, abbiamo certamente perduto.

 

123- È solo su cose che non interessano che si può dare un’opinione veramente senza preconcetti, che è indubbiamente il motivo per cui un’opinione senza preconcetti è sempre assolutamente priva di valore.

 

124- Meglio vale godersi una rosa che esaminarne la radice al microscopio.

 

125- La fedeltà è per la vita sentimentale ciò che la coerenza è per la vita intellettuale: semplicemente un’ammissione di fallimento.

 

126- L’uomo ha abbastanza memoria per ricordare centinaia di aneddoti, ma non ha abbastanza memoria per ricordare a chi li ha già raccontati.

 

127- La felicità di un uomo sposato dipende dalle persone che non ha sposato.

 

128- Un cinico è un uomo che conosce il prezzo di tutto e il valore di nulla.

 

129- La pazzia è l’orgasmo cerebrale più bello che ci sia.

 

130- La citazione è un sostituto utile per l’intelligenza.

 

131- Il pubblico ha un’insaziabile curiosità di conoscere ogni cosa, eccetto quelle che meritano di essere conosciute.

 

132- Non amare chi ti tratta come se fossi ordinario.

 

133- Solo le persone superficiali non giudicano dalle apparenze. Il vero mistero del mondo è il visibile, non l’invisibile.

 

134- Sempre! Che parola terribile. Quando la sento mi fa venire i brividi. Alle donne piace tanto pronunciarla. Rovinano qualunque storia d’amore cercando di farla durare per sempre.

 

135- Vi è una sola vera tragedia nella vita di una donna: il fatto che il passato sia sempre l’amante e il futuro invariabilmente il marito.

 

136- Il segreto per rimanere giovani sta nell’avere una sregolata passione per il piacere.

 

137- È la confessione e non il sacerdote che ci dà l’assoluzione.

 

138- E’ assurdo dividere le persone in buoni o cattivi. Le persone o sono affascinanti o sono noiose.

 

139- Una carta del mondo che non contiene il Paese dell’Utopia non è degna nemmeno di uno sguardo perché non contempla il solo Paese al quale l’Umanità approda di continuo. E quando vi getta l’ancora la vedetta scorge un Paese migliore e l’Umanità di nuovo fa vela. Il progresso altro non è che il farsi storia delle utopie. L’Inghilterra non sarà mai civilizzata fino a quando non annetterà l’Utopia ai suoi domini.

 

140- Chiunque può essere ragionevole, ma esser sani di mente è raro.

 

150- Niente è più necessario del superfluo.

 

151- La malvagità è un mito inventato dalle persone buone per spiegare la curiosa attrattiva degli altri.

 

152- Il peccato è l’unica nota di colore che sussiste nella vita moderna.

 

153- Quando le persone ci parlano degli altri sono di solito monotone. Ma quando ci parlano di sé sono quasi sempre interessanti, e se si potesse zittirle quando diventano noiose così facilmente come si può chiudere un libro che ci ha tediato, sarebbero assolutamente perfette.

 

154- Gli dèi sono strani. Non si servono solo dei nostri vizi per flagellarci; ci portano alla rovina attraverso quello che c’è in noi di buono, gentile, umano, amorevole.

 

155- C’è una sola cosa orribile al mondo, un solo peccato imperdonabile: la noia.

 

156- Oggigiorno tutti hanno spirito. Dovunque si va, non si può fare a meno di incontrare persone intelligenti. È divenuta una vera peste.

 

157- Il valore di un’idea non ha niente a che fare con la sincerità di chi la espone. E’ molto più probabile che quanto meno si è sinceri, tanto più l’idea sarà intellettualmente limpida, perché non sarà contagiata dalle sue necessità, desideri o pregiudizi.

 

158- Il volto di un uomo è la sua autobiografia. Il volto di una donna è la sua opera di fantasia.

 

159- Le donne non hanno niente da dire, ma lo dicono così bene!

 

160- Ci si rammarica della perdita delle peggiori abitudini, forse più di ogni altra cosa. Sono in effetti una parte così essenziale della nostra personalità.

 

161- L’Odio acceca. L’Amore sa leggere ciò che è scritto sulla stella più lontana.

 

162- Le cose vere della vita non si studiano né si imparano, ma si incontrano.

 

163- Un pompelmo è un limone che ha avuto un’opportunità e ne ha approfittato.

 

164- Il primo dovere di un gentiluomo è quello di sognare.

 

165- L’arte non deve mai tentare di farsi popolare. Il pubblico deve cercare di diventare artistico.

 

166- Le buone intenzioni sono state la rovina del mondo. I soli che hanno compiuto qualche cosa nel mondo sono stati coloro che non avevano nessuna intenzione.

 

167- L’istruzione è cosa ammirevole ma ogni tanto ci farebbe bene ricordare che non si può mai insegnare quel che veramente vale la pena di conoscere.

 

168- L’atteggiamento morale è semplicemente quello che adottiamo verso chi ci sta antipatico.

 

169- Una donna povera che non sia onesta è una prostituta, ma una ricca è una signora alla moda.

 

170- Sono sicuro che se vivessi in campagna per sei mesi diventerei un tipo così semplice, che nessuno si accorgerebbe più di me.

 

171- Spesso confondiamo il dovere con ciò che compiono gli altri e non ciò che noi stessi dobbiamo compiere.

 

172- I figli iniziano amando i loro genitori, in seguito li giudicano. Raramente, se non mai, li perdonano.

 

173- Le donne ci amano per i nostri difetti. Se ne abbiamo abbastanza, ci perdonano tutto, anche la nostra intelligenza.

 

174- Una maschera ci dice di più di una faccia.

 

175- L’esperienza non ha alcun valore etico: è semplicemente il nome che gli uomini danno ai propri errori.

 

176. Un sentimentale è semplicemente colui che desidera avere il piacere di un’emozione senza pagarla.

 

177- Un’idea che non sia pericolosa non merita affatto di essere chiamata idea.

 

178- Dopo una buona cena si può perdonare chiunque, persino i propri parenti.

 

179- La vita non è altro che un brutto quarto d’ora, composto da momenti squisiti.

 

180- Nulla è pericoloso quanto l’essere troppo moderni. Si rischia di diventare improvvisamente fuori moda.

 

181- O si è un’opera d’arte o la si indossa.

 

182- Nella vita moderna non c’è nulla che faccia più effetto di un luogo comune: riesce a unire fraternamente persone di ogni razza.

 

183- La tragedia della vecchiaia consiste non nel fatto di essere vecchi, ma nel fatto di sentirsi ancora giovani.

 

184- Non ha nemici, ma è fortemente antipatico ai suoi amici.

 

185- Era sempre in ritardo, per principio, essendo una delle sue teorie che la puntualità è la ladra del tempo.

 

186- Il critico deve educare il pubblico, l’artista deve educare il critico.

 

187- Le ragazze di oggi sembrano prefiggersi come unico scopo nella vita quello di giocare continuamente con il fuoco.

 

188- Ogni santo ha un passato, mentre ogni peccatore ha un futuro

 

189- Chi ama una volta sola nella vita ha una natura superficiale. Ciò che alcuni qualificano per lealtà e fedeltà io direi piuttosto apatia dovuta all’uso o all’assenza di immaginazione.

 

190- C’è una sola classe dell’umanità che tiene al denaro molto più dei ricchi: i poveri. Il povero non può tenere ad altro. Questa è la miseria di essere povero.

 

191- La via dei paradossi è la via della verità. Per mettere la realtà alla prova bisogna farla camminare su una corda tesa e la si può giudicare solo quando è diventata acrobatica.

 

192- Ogni uomo mente, ma dategli una maschera e sarà sincero.

 

193- Mi piacciono le persone più dei princìpi, e le persone senza princìpi mi piacciono più di ogni altra cosa al mondo.

 

194- Ogni volta che si ama, è l’unica volta in cui si è mai amato. La differenza dell’oggetto non altera l’unicità della passione: semplicemente la intensifica.

 

195- L’amicizia è più tragica dell’amore perché dura più a lungo.

 

196- L’amore non è cieco, è presbite: prova ne sia che comincia a scorgere i difetti man mano che s’allontana.

 

197- Se dici qualcosa che non offende nessuno non hai detto niente.

 

198- I dolori superficiali, come gli amori superficiali, vivono a lungo. Gli amori e i dolori veramente grandi vengono distrutti dalla loro stessa pienezza.

 

199- Se la natura fosse stata confortevole, l’umanità non avrebbe mai inventato l’architettura.

 

200- Le donne non sono mai disarmate dai complimenti, gli uomini lo sono sempre: questa è la differenza tra i due sessi.

 

201- L’esperienza è una cosa che non puoi avere gratis.

 

202- L’immaginazione è una qualità che è stata concessa all’uomo per compensarlo di ciò che egli non è, mentre il senso dell’umorismo gli è stato dato per consolarlo di quel ch’egli è.

 

203- Questa è la cosa peggiore nelle donne: vogliono sempre che siamo buoni. E se siamo buoni, quando ci incontrano, non ci amano affatto. Piace loro trovarci irrimediabilmente cattivi e lasciarci insignificativamente buoni.

 

204- Le donne rappresentano il trionfo della materia sullo spirito; gli uomini rappresentano il trionfo dell’intelletto sulla morale.

 

205- Lo stato deve fare le cose utili, l’individuo le cose belle.

 

206- Londra abbonda troppo di nebbie e di gente seria. Se siano le nebbie che producono la gente seria o se sia la gente seria che produce le nebbie non saprei dire.

 

207- Le donne sono divenute così profondamente istruite… che nulla ci dovrebbe più stupire al giorno d’oggi, ad eccezione dei matrimoni felici.

 

208- Le donne, secondo alcuni, amano con le orecchie, proprio come gli uomini che amano con gli occhi; se pur tuttavia amano.

 

209- L’azione è l’ultima risorsa di quelli che non sanno sognare.

 

210- Per acquistare popolarità bisogna essere una mediocrità.

 

211- Il guardare una cosa è ben diverso dal vederla. Non si vede una cosa finché non se ne vede la bellezza.

 

212- Il cinismo è l’arte di vedere le cose come sono, non come dovrebbero essere.

 

213- Un soggetto che sia bello in se stesso non offre nessuna suggestione all’artista. Manca di imperfezione.

 

214- Il poeta è sempre un veggente, il quale vede più con gli occhi dell’anima che con quelli del corpo.

 

215- La forma di governo più adatta a un artista è l’assenza di qualunque governo.

 

216- Se ci fosse meno simpatia al mondo ci sarebbero anche meno guai.

 

217- Il delitto è sempre volgare; la volgarità è sempre delitto.

 

218- Quelli che hanno molto sono spesso avidi; quelli che hanno poco mettono sempre quel poco in comune.

 

219- Oggi bisogna avere qualche occupazione. Se non avessi i miei debiti, non avrei nulla a cui pensare.

 

210- La base logica del matrimonio è il malinteso reciproco.

 

211- La Bellezza è una forma del Genio, anzi, è più alta del Genio perché non necessita di spiegazioni. Essa è uno dei grandi fatti del mondo, come la luce solare, la primavera, il riflesso nell’acqua scura di quella conchiglia d’argento che chiamiamo luna.

 

212- La Bellezza non può essere interrogata: regna per diritto divino.

 

213- Il mondo ha sempre riso delle proprie tragedie ed è questo l’unico modo in cui è riuscito a sopportarle. Di conseguenza tutto ciò che il mondo ha trattato in maniera seria appartiene al lato comico delle cose

 

214- Il Libro dei Libri inizia con un uomo ed una donna in paradiso, e finisce con l’Apocalisse.

 

215- Il malcontento è il primo passo verso il progresso.

 

216- Il mondo è stato fatto dagli sciocchi affinché ci vivano i saggi.

 

217- Ogni donna diventa come sua madre. Questa è la sua tragedia. Nessun uomo diventa come sua madre. Questa è la sua tragedia.

 

218- Il male non è che fuori si invecchia, è che molti non rimangono giovani dentro.

 

219- Il mistero dell’amore è più grande del mistero della morte

 

220- L’egoista non è quello che vive come gli pare e piace, ma quello che chiede agli altri di vivere come pare e piace a lui; l’altruista è quello che lascia che gli altri vivano come piace a loro…

 

221- L’arte è un simbolo poiché un simbolo è l’uomo.

 

222- Le donne insignificanti sono sempre gelose dei loro mariti, le belle non lo sono mai. Sono sempre così occupate a essere gelose dei mariti delle altre.

 

223- Scelgo i miei amici per la loro bellezza, le mie conoscenze per la loro rispettabilità, e i miei nemici per la loro intelligenza.

 

224- Se le classi inferiori non ci danno il buon esempio, cosa ci stanno a fare.

 

225- Stupisco sempre me stesso. E’ l’unica cosa che renda la vita degna di essere vissuta.

 

226- Tutta l’arte è completamente inutile.

 

227- L’uomo può credere all’impossibile, ma non crederà mai all’improbabile.

 

228- Mi piacciono gli uomini che hanno un futuro e le donne che hanno un passato.

 

229- La moderazione è una cosa fatale. Niente ha successo come l’eccesso.

 

230- Morire per la propria fede è il peggior uso che un uomo possa fare della sua vita.

 

231- Nessun grande artista vede mai le cose come sono veramente. Se lo facesse, smetterebbe di essere un artista.

 

232- Nessun uomo è abbastanza ricco da poter riscattare il proprio passato.

 

233- Nessun uomo ha veramente successo a questo mondo, a meno che non abbia una donna alle sue spalle, poiché sono le donne a governare la società. Se non si hanno donne al proprio fianco, si è fuori dal mondo.

 

234- In arte le buone intenzioni non hanno il minimo valore. Tutta l’arte peggiore è il risultato di buone intenzioni.

 

235- Le donne hanno un istinto meraviglioso, scoprono tutto, meno ciò che è evidente.

 

236- In epoca molto arida e pratica, le arti non si ispirano alla vita, bensì l’una alla altre.

 

237 – Uno scrittore è un uomo che ha insegnato alla sua mente a comportarsi male.

 

238- Nessuno di noi riesce a sopportare che gli altri abbiano gli stessi nostri difetti.

 

239- Non esiste il marito ideale. Il marito ideale rimane celibe.

 

240- Non esistono i presagi: il destino non manda araldi. E’ troppo saggio o troppo crudele per farlo.

 

241- Non inventare assolutamente niente è un atto di genio puro e, in un’epoca commerciale come la nostra, indica un considerevole coraggio fisico.

 

242- Bisogna sempre giocare onestamente quando si hanno le carte vincenti.

 

243- Non parlo mai mentre ascolto la musica, o almeno nell’esecuzione di buona musica. Se si ascolta della cattiva musica, è un dovere coprirla con la conversazione.

 

244- Concedetemi il lusso, e chiunque può tenersi il necessario.

 

245- Una moralità senza senso del paradosso è volgare.

 

246- In tutte le questioni non importanti, lo stile, non la sincerità, è l’essenziale.

 

247- Non peccano affatto coloro che peccano per amore.

 

248- Nulla può curare l’anima se non i sensi, come nulla può curare i sensi se non l’anima.

 

249- È sempre buono dare dei consigli, ma darli buoni è fatale.

 

250- Non sono favorevole al lunghi fidanzamenti: danno l’opportunità di scoprire il carattere l’uno dell’altro prima del matrimonio, il che non è mai auspicabile.

 

251- Il vero svantaggio del matrimonio è che rende altruisti. E le persone altruiste sono insignificanti. Mancano di individualità.

 

252- Il sentimento va bene come fiore all’occhiello. Ma la cosa essenziale per la cravatta è lo stile. Una cravatta ben annodata è il primo passo serio nella vita.

 

253- Il solo fascino del passato è il fatto che è passato.

 

254- Il vero sciocco, quello di cui gli dèi si fanno beffa o che essi deridono, è colui che non conosce se stesso.

 

255- Nient’altro fa invecchiare le donne, oggi, quanto la fedeltà dei loro ammiratori.

 

256- Niente è come la giovinezza. Gli uomini di mezza età sono sotto ipoteca della vita, i vecchi si trovano nel suo ripostiglio. Ma i giovani sono i Signori della Vita.

 

257- Le ragazze non sposano mai gli uomini con cui civettano. Pensano che non stia bene.

 

258- Viviamo in un’epoca di superlavoro e di sottocultura; un’epoca in cui la gente è talmente laboriosa da divenire stupida.

 

259- Vi sono momenti in cui ci si trova nella necessità di scegliere fra il vivere la propria vita piena, intera, completa, o trascinare una falsa, vergognosa, degradante esistenza quale il mondo, nella sua grande ipocrisia, gli domanda.

 

260- Ho scritto quando non conoscevo la vita. Ora che so il senso della vita, non ho più niente da scrivere. La vita non può essere scritta: la vita può essere soltanto vissuta.

 

261- E’ un vero peccato che impariamo le lezioni della vita solo quando non ci servono più.

 

262- Al giorno d’oggi i giovani immaginano che i soldi siano tutto, e quando diventano vecchi scoprono che è così.

 

263- Una cosa non è necessariamente vera perché un uomo è morto per realizzarla.

 

264- Lo spreco della vita si trova nell’amore che non si è saputo dare, nel potere che non si è saputo utilizzare, nell’egoistica prudenza che ci ha impedito di rischiare e che, evitandoci un dispiacere, ci ha fatto mancare la felicità.

 

265- Le storie d’amore non dovrebbero mai iniziare con sentimento. Dovrebbero iniziare secondo leggi scientifiche, e finire con un contratto.

 

266- Il ricco e il povero sono fratelli, e il fratello ricco si chiama Caino.

 

267- Le donne non sanno mai quando si cala il sipario. Vogliono sempre un sesto atto e, proprio quando l’interesse dello spettacolo è svanito del tutto, propongono di continuarlo.

 

268- In quest’epoca, tanti sono così ansiosi di educare il prossimo, che non hanno tempo di educare se stessi.

 

269- Gli ideali sono cose pericolose. È meglio la realtà. Ferisce, ma vale di più.

 

270- Niente invecchia come la felicità.

 

271- Se una donna vuole tenere un uomo, deve semplicemente far affidamento su ciò che c’è di peggiore in lui.

 

272- La moderazione è qualcosa di fatale. Il sufficiente è deprimente come un pasto regolare, il sovrabbondante gradevole come un banchetto.

 

273- La musica è il genere di arte perfetto. La musica non può mai rivelare il suo segreto più nascosto.

 

274- La storia delle donne è la storia della peggior tirannia che il mondo abbia mai conosciuto: la tirannia del debole sul forte. E’ l’unica tirannia che resiste

 

275- La buona società londinese conta migliaia di donne rimaste per loro libera scelta trentacinquenni per anni e anni.

 

276- La conversazione erudita è o l’affettazione dell’ignorante, o la professione di colui che è mentalmente disoccupato.

 

277- La coscienza ci rende tutti egocentrici.

 

278- La crescente influenza delle donne è l’unica cosa rassicurante nella nostra vita politica.

 

279- La definizione della donna? Una sfinge senza segreti.

 

280- Chi, essendo amato, può dirsi povero?

 

281- Non bisogna mai cercare di capire una donna. Le donne sono delle immagini; gli uomini sono dei problemi. Se vuoi sapere che cosa una donna veramente intenda (il che comunque è sempre pericoloso) guardala, non ascoltarla.

 

282- Non dovremmo mai credere a una donna che dica la sua vera età. Colei che la rivela è pronta a raccontare tutto

 

283- La gioventù è sprecata sui giovani.

 

284- L’eco è spesso più bella che la voce da essa ripetuta.

 

285- Quel che c’è di anormale nella vita è in normale rapporto con l’arte. È la sola cosa nella vita che sia in normale rapporto con l’arte.

 

286- Il rugby è una buona occasione per tenere lontani trenta energumeni dal centro della città.

 

287- L’America è l’unico paese che è passato dalla barbarie alla decadenza senza passare attraverso la civiltà.

 

288- Tutto con moderazione, tra cui la moderazione.

 

289- Non si dovrebbe mai parteggiare per nulla… Prendere una parte è il primo passo verso la sincerità, la serietà segue subito dopo e l’essere umano diventa un seccatore.

 

290- Davvero mostruoso che la gente vada in giro dicendo alle nostre spalle cose che sono assolutamente vere

 

291- Se una donna si pente veramente, deve andare da un cattivo sarto, altrimenti nessuno le crederà.

 

292- Sono tre le cose per cui vale la pena di morire: la Libertà, l’Amore e la Vecchiaia.

 

293- Ci sono solo due tipi di persone che sono veramente affascinanti: le persone che sanno assolutamente tutto, e le persone che non sanno assolutamente nulla.

 

294- È l’amore, e non la filosofia tedesca, la vera spiegazione di questo mondo, e Dio solo sa qual è la spiegazione dell’altro mondo

 

295- La maggior parte di noi vive sguazzando nelle fogne, solo che alcuni lo fanno guardando le stelle.

 

296- Solo chi non sa dove sta andando può arrivare lontano

 

297- La buona società è una cosa necessaria: farne parte è solo una gran noia ma esserne fuori è una tragedia.

 

298- Le donne che hanno buon senso sono così curiosamente insignificanti.

 

299- Si sa che gli avvocati hanno strappato a riluttanti giurie trionfanti verdetti di non colpevolezza per i loro clienti anche quando questi clienti, come spesso accade, erano chiaramente e indiscutibilmente innocenti.

 

300- Molti giudici sono così fieri della loro incorruttibilità che dimenticano la giustizia.

 

301- Un buon consiglio diamolo sempre a qualcun altro. È l’unica cosa da farne giacché non è di nessuna utilità per noi stessi.

 

302- Fornire una descrizione accurata di ciò che non è mai accaduto non è soltanto l’occupazione che spetta allo storico, ma il privilegio inalienabile di ogni uomo di talento e di cultura.

 

303- La scorsa notte lei indossava troppo rosso e non abbastanza vestiti. Questo è sempre un segno di disperazione nella donna.

 

304- Esistono due modi per non apprezzare l’arte. Il primo consiste nel non apprezzarla. Il secondo nell’apprezzarla con razionalità.

 

305- Se un uomo fa esattamente quello che una donna si aspetta da lui, ella non se ne farà una grande opinione. Bisognerebbe sempre fare quello che una donna non s’aspetta e dire quello che lei non può capire.

 

306- Si può sopravvivere a tutto tranne che alla morte, e farsi perdonare tutto, tranne che una buona reputazione.

 

307- Si vive in un’epoca in cui solo gli ottusi sono presi sul serio, e io vivo nel terrore di non essere frainteso.

 

308- Non si è mai troppo prudenti nella scelta dei propri nemici.

 

309- I giornalisti si scusano sempre con noi in privato per quello che hanno scritto contro di noi in pubblico.

 

310- Alle anime superficiali occorrono degli anni per liberarsi di un’emozione.

 

311- Avere avuto una buona educazione è un grande svantaggio. Ti esclude da tante cose.

 

312- Bisogna essere seri almeno riguardo a qualcosa, se si vuole avere divertimenti nella vita.

 

313- Dire l’incredibile e fare l’improbabile: è giusto il tipo di vita che vorrei per me.

 

314- La vita scorre più veloce del Realismo.

 

315- E’ molto meglio essere belli piuttosto che buoni. Ma è meglio essere buoni piuttosto che brutti.

 

316- E’ molto pericoloso ascoltare. Se si sta ad ascoltare si può farsi convincere, e un uomo che si lascia convincere da un’argomentazione è una persona assolutamente irragionevole.

 

317- Gli uomini vorrebbero essere sempre il primo amore di una donna. Questa è la loro sciocca vanità. Le donne hanno un istinto più sottile per le cose: a loro piace essere l’ultimo amore di un uomo.

 

318- Quale rovina per l’uomo è il matrimonio! Esso lo abbruttisce quanto le sigarette, e costa molto di più.

 

319- Per riacquistare la giovinezza basta solo ripeterne le follie.

 

320- Posso credere a tutto, purché sia sufficientemente incredibile.

 

321- Poca sincerità è pericolosa e molta è assolutamente fatale.

 

322- L’uomo che sa tutto: ecco l’ideale moderno. E la mente dell’uomo che sa tutto è una cosa terribile. È come un negozio di cianfrusaglie, pieno di polvere e di mostruosità, dove ogni cosa ha un prezzo superiore di quel che vale.

 

323- Non vi è niente al mondo paragonabile alla devozione di una moglie. E di ciò i mariti non hanno alcuna idea.

 

324- Oggi è pericolosissimo per un marito manifestare attenzioni a sua moglie in pubblico. Ciò fa sempre pensare alla gente che la maltratti in privato. Tanta è l’incredulità del mondo nei confronti di ciò che ha l’apparenza della felicità coniugale.

 

325- Oggi la maggioranza della gente muore di un deprimente buon senso e scopre, quando è troppo tardi, che l’unica cosa di cui non ci si pente mai sono i propri errori.

 

326- Qual è la differenza tra uno scandalo e un pettegolezzo? Oh! Il pettegolezzo è gradevole! La storia è soltanto pettegolezzo. Ma lo scandalo è un pettegolezzo reso noioso dalla moralità. Un uomo che moralizza è di solito un ipocrita, e una donna che moralizza è invariabilmente scialba

 

327- La vita imita l’arte più di quanto l’arte non imiti la vita.

 

328- Vent’anni d’amore rendono una donna simile a un rudere, ma vent’anni di matrimonio la rendono simile a un monumento pubblico.

 

329- Il patriottismo è il vizio delle nazioni.

 

330- Nessun uomo sposato è mai attraente tranne che per sua moglie e spesso, mi dicono, nemmeno per lei.

 

331- L’inferno non è mai tanto scatenato quanto una donna offesa.

 

332- Nessuno può essere libero se costretto ad essere simile agli altri

 

333- Ogni singola opera d’arte è l’adempimento di una profezia.

 

334- Quando una donna si risposa è perché detestava il primo marito. Quando un uomo si risposa è perché adorava la prima moglie. Le donne tentano la sorte, gli uomini la rischiano.

 

335- Ma l’amore non fa baratti da mercato, né usa la bilancia del merciaiolo. La sua gioia, come la gioia dell’intelletto, è di sentirsi vivo. Il fine dell’Amore è amare; niente di più e niente di meno.

 

336- Una faccia di bronzo è una gran cosa da mostrare al mondo, ma di tanto in tanto, quando sei solo e non hai pubblico intorno, devi, penso, toglierti la maschera, nient’altro che per respirare. Altrimenti, credo proprio che soffocheresti.

 

337- Come sono dure le donne di buon cuore! Come sono deboli gli uomini cattivi!

 

338- Fare una buona insalata vuol dire essere un diplomatico brillante, il problema è identico in entrambi i casi: sapere esattamente quanto olio bisogna mettere assieme all’aceto.

 

339- La differenza tra gli uomini e le donne: gli uomini conoscono la vita troppo presto; le donne conoscono la vita troppo tardi.

 

340- I piaceri semplici sono l’ultimo rifugio della gente complicata.

 

341- Non mi farò mai più un amico in vita mia, ma forse alcuni dopo la mia morte.

 

342- Forse, dopo tutto, l’America non è mai stata scoperta. Io personalmente direi che è stata appena intravista.

 

343- I fatti miei mi annoiano sempre a morte; preferisco quelli degli altri.

 

344- Non bisognerebbe mai regalare a una donna qualcosa che non possa indossare la sera.

 

345- Con un abito da sera e una cravatta bianca chiunque, anche un agente di cambio, può far credere di essere una persona civile.

 

346- Conserva l’amore nel tuo cuore. Una vita senza amore è come un giardino senza sole dove i fiori sono morti. La coscienza di amare ed essere amati regalano tale calore e ricchezza alla vita che nient’altro può portare.

 

347- Lo scrittore che chiama zappa una zappa dovrebbe essere costretto ad usarla.

 

348- Sono contrario a tutto ciò che compromette l’ignoranza naturale. L’ignoranza è come un delicato frutto esotico: toccalo, e ne viene meno la freschezza.

 

349- Il sognatore è chi può trovare la sua strada solo alla luce della luna, e la sua punizione è vedere l’alba prima del resto del mondo.

 

350- In ogni istante della nostra vita siamo ciò che saremo non meno di ciò che siamo stati.

 

351- Amo recitare. È molto più reale della vita.

 

352- Io non rimando mai a domani ciò che può essere fatto dopodomani.

 

353- Il brutto e lo sciocco se la passano meglio degli altri in questo mondo: possono rimanere seduti a loro agio e seguire la commedia a bocca aperta. Se nulla sapranno della vittoria, è loro risparmiata almeno l’esperienza della sconfitta.

 

354- Sono sempre stato dell’opinione che un uomo che desidera sposarsi dovrebbe sapere o tutto o niente della vita.

 

355- Fra uomini e donne non può esserci amicizia. Vi può essere passione, ostilità, adorazione, amore, ma non amicizia.

 

356- Il segreto per rimanere giovani sta nell’avere una sregolata passione per il piacere.

 

357- Dobbiamo essere modesti e ricordarci che gli altri sono inferiori a noi.

 

358- Dio ci ha dato la vita… tocca a noi darci alla bella vita!

 

359- Il vero stolto, quello che gli dei scherniscono o riducono in rovina, è colui che non conosce se stesso.

 

360- Se si finge di essere buoni il mondo intero ci considera con rispetto. Se si finge di essere cattivi ci disprezza. Questa è l’incredibile stupidità dell’ottimismo.

 

361- Quando gli dei vogliono punirci esaudiscono le nostre preghiere.

 

362- Eppure ogni uomo uccide ciò ch’egli ama, e tutti lo sappiamo: gli uni uccidono con uno sguardo di odio, gli altri con delle parole carezzevoli, il vigliacco con un bacio, l’eroe con una spada!

 

363- I cuori sono fatti per essere infranti.

 

364- Il passato non ha importanza alcuna. Il presente non ha importanza alcuna. È del futuro che dobbiamo trattare. Il passato è infatti ciò che l’uomo non avrebbe dovuto essere. Il presente è ciò che l’uomo non dovrebbe essere. Il futuro è ciò che sono gli artisti.

 

 

 

 





Per ringraziarti della visita c'è un regalo per te. Un intero VIDEO CORSO GRATUITO per "Comprendere cosa non ti ha ancora permesso di raggiugnere la libertà finanziaria, risolverlo e raggiungere l'abbondanza". Clicca sull'immagine che trovi qui sopra, registrati, segui le istruzioni e scarica il corso completo di 21 video + gli esercizi pratici e tutti gli altri contenuti in regalo che abbiamo preparato per te. Ti aspettiamo!

About the author

Relative Posts

Leave a Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published.